Protesi - dentistamagenta

+39 029790395
Studio Dentistico Associato
Dr. Girotti - Dr. Pigato
Via Trieste, 77 - Magenta - MI
+39 029790395 - info@dentistamagenta.it
Vai ai contenuti
PROTESI
L'esperto risponde
Cos’è la protesi?
La protesi è quella branca dell’ odontoiatria che si occupa del recupero di elementi dentali gravemente compromessi, e del ripristino della corretta morfologia e rapporto occlusale delle arcate.
Oggi grazie a nuovi materiali estetici d’ incredibile precisione e bellezza, alle piu’ moderne tecniche (CAD-CAM) gli odontotecnici confezionano manufatti di fattura impensabile fino a qualche anno fa.
E’ compito dell’ odontoiatra trattare denti, gengive e tessuti di sostegno integrandoli biologicamente in modo da rendere le complesse riabilitazioni proteiche praticamente invisibili.
Che tipo di protesi esistono?
  • Protesi Fissa: ricostruzioni che non possono essere rimosse dal paziente
  1. Corone
  2. Ponti
  3. Faccette (Veneer)
  • Protesi Semimobile: ricostruzioni con ancoraggi/ritenzioni (denti o impianti) che possono essere rimosse dal paziente per la detersione
  1. Overdenture (protesi ancorata con elementi di ritenzione su denti naturali o impianti)
  2. Periooverdenture
  3. Telescopiche
  • Protesi Mobile: protesi ad appoggio mucoso e/o dentale
  1. Scheletrati (protesi con ganci)
  2. Totale (dentiera)
Cos'è una capsula e perchè viene fatta?
Una capsula (detta anche corona) è un restauro che ricopre e "incapsula" il dente, con lo scopo di rinforzarlo e di migliorarne l'estetica.
Una capsula puo' essere fatta per varie ragioni:
  • Per rinforzare un dente con un'otturazione molto grande.
  • Per fare un ponte tra due o piu' denti.
  • Per prevenire fratture su denti deboli, soprattutto se devitalizzati.
  • Per riparare denti scheggiati.
  • Per ricoprire denti con forma o colore rovinati.
  • Per coprire un' impianto dentale.
  • Per ricoprire denti ricostruiti con dei perni dopo una cura canalare.
Di che materiale è il ponte?
Ponti in ceramica hanno aspetto e colore molto simili a quello di un dente naturale. La ceramica è solitamente fusa (a circa 1000°C) sopra un guscio metallico che ne aumenta la resistenza.

Ponti in oro-resina o lega-resina hanno la parte esterna (più visibile) in resina di colore simile ai denti naturali e, le parti interna e masticatoria di metallo.

Ponti in resina, materiale acrilico di colore simile al dente, sono prevalentemente usati come provvisori.
Cos'è un ponte fisso?
Un ponte fisso è un restauro che sostituisce uno o più denti mancanti. E' costituito da capsule connesse ad elementi intermedi e viene cementato ai denti naturali o agli impianti dentali.
Cos’è la protesi mobile totale?
La protesi mobile totale (dentiera) è indicata quando mancano tutti i denti di una o di ambedue le arcate dentarie (superiore ed inferiore); è costituita da denti artificiali di resina o di ceramica, inseriti su una base di resina di colore simile a quello delle gengive.
Cos'è una protesi di tipo overdenture?
In mancanza di denti, potrebbe essere utile far ricorso all'implantologia per un'overdenture su impianti. Il vostro dentista saprà consigliarvi se un'overdenture puo' essere adatta nel vostro caso.
Cos'è la protesi scheletrata con ganci?
E' solitamente meno costosa rispetto alla protesi con attacchi di precisione, la sua realizzazione comporta tempi piu' rapidi. I ganci di metallo possono, tuttavia, essere visibili quando si sorride. Esistono in commercio dei nuovi ganci estetici che simulano il colore del dente su cui si aggancia la protesi o una nuova protesi rimovibile più estetica ma non modificabile nel tempo. Inoltre i denti naturali su cui appoggiano i ganci, se non ricoperti da corone possono cariarsi; per questo motivo sono indispensabili.
Cambierà il mio aspetto la protesi mobile?
Fornendo un sostegno a labbra e guance, la protesi mobile totale darà al vostri viso un aspetto più giovanile, migliorerà il vostro sorriso e il vostro profilo.
Cos'è la protesi rimovibile in Nylon?
Uno scheletrato in nylon è realizzato in materiale termoplastico flessibile dalle particolari proprietà fisiche, chimiche e meccaniche, per realizzare protesi rimovibili.
Quali sono le principali caratteristiche dello scheletrato in Nylon?
Estetico e biocompatibile: le protesi in Nylon non si notano perchè non hanno ganci in metallo, sono più sottili e il nylon lascia trasparire il colore naturale dei tessuti, inoltre è un materiale biocompatibile che non contiene monomero.
Flessibile e Comodo: una protesi in Nylon è flessibile che, grazie alla sua estrema leggerezza(circa 4 volte meno delle protesi in resina acrilica), non causa riassorbimento osseo. Valplast aderisce alla mucosa ed è comodo da indossare.
Resistente: la protesi in Nylon è indistruttibile e garantita a vita contro le rotture grazie alla flessibilità,inoltre utilizzandola normalmente è resistente ai colpi ed alle cadute.
Il Nylon è il materiale più leggero e resistente al mondo in campo dentale,tanto che la tua protesi può essere fabbricata con spessori prima inimmaginabili (1,2-0,8 mm, cioè 4-5 volte più leggera di una protesi in acrilico.
Inoltre essendo un materiale completamente inerte è particolarmente cosigliato per tutti i pazienti che presentano reazioni allegiche alla resina acrilica.
Quando si può realizzare una protesi in Nylon?
Possiamo realizzare una protesi in Nylon per sostituire esticamente un dente singolo o più denti mancanti. Spesso lo utilizziamo come provvisorio in attesa della completa integrazione degli impianti e quindi dei denti fissi.
Cos'è la gnatologia?
Lo Gnatologia è quella branca medica che si occupa dello studio e della cura delle patologie a carico delle articolazioni della bocca e di tutti gli organi ad esso connesse. La Gnatologia quindi si occupa di diverse problematiche mediche quali, tra le più comuni, difficoltà di apertura e chiusura della bocca, dolori al viso ed al collo, mal di testa da occlusione e quindi non diversamente spiegabili, bruxismo, incoordinazione della mandibola, vertigini o senso di instabilità, mal di schiena alle gambe o alle spalle, morso profondo o morso aperto, acufeni, dolori alla mascella, problemi posturali, blocco della mandibola, disordini o disturbi di qualsiasi genere nell’ambito dell’apertura o chiusura della bocca.
Cos'è un Bite?
I bite sono placche occlusali, cioè dispositivi intraorali non invasivi ideati per la diagnosi ed il trattamento di numerose problematiche dentali e cranio-facciali.
Principali azioni del bite:
1. Protezione dei denti e delle protesi: soprattutto in caso di bruxisti cronici, i carichi masticatori possono raggiungere valori estremamente alti. L’attività masticatoria agisce sui denti per cicli innumerevoli durante il giorno e anche di notte nei bruxisti, questo porta ad una notevole usura dei denti e delle protesi, che talvolta non supportano i carichi così elevati e possono subire danni consistenti.
Per questo si consiglia l’interposizione di placche di materiale resiliente che assorbono queste forze e si usurano al posto della dentatura.

2. Risoluzione di problemi di dislocazione discale: questo disturbo consiste in uno scorretto rapporto fra disco articolare e condilo, strutture che fanno parte dell’articolazione temporo-mandibolare. Talvolta è accompagnato da dolore e rumore articolare in apertura e chiusura.

3. Diminuzione della sintomatologia algica facciale: vi è una correlazione fra cefalee e disordini temporo mandibolari (TMD), intatti si ritiene che il dolore muscolare generato dalle parafunzioni funga da «trigger» nell’innesco di una sintomatologia tipo cefalea o emicrania in alcuni pazienti particolarmente suscettibili.

4. Può essere utilizzato anche per ridurre il russamento.

5. Protezione della bocca e dei denti durante l’attività sportiva.

6. Stabilizzazione della terapia ortodontica nel tempo in casi specifici.
Torna ai contenuti